L’Europa è una terra ricca di cui non se ne ha mai abbastanza. Parigi, Berlino, Londra, Roma sono super gettonate in tutto il mondo. Eppure in europa c’è molto di più: una distesa di città sottovalutate assolutamente da visitare.

Noi di Perfect Places abbiamo selezionato per voi 30 città e cittadine nell’europa geografica che a nostro parere si sono guadagnate una visita! Scoprite qui sotto le prime dieci in attesa di arrivare alla TOP10 !

30 – Banská Bystrica

Tra le montagne della Slovacchia si nasconde la prima perla del nostro elenco. La zona ospita molti famosi sistemi di grotte, stazioni sciistiche, sentieri escursionistici e centri termali rinomati per le loro acque. La città di Banská Bystrica, la capitale della regione, merita una visita tanto quanto i suoi pittoreschi dintorni. È uno dei principali centri culturali ed economici della Slovacchia, con numerosi monumenti e siti storici. Il centro storico della città, con un’architettura che va dal medioevo al barocco, è esso stesso un museo vivente. Banská Bystrica può facilmente intrattenervi per diversi giorni. Se state visitando Bratislava o Vienna sappiate che non è molto lontano.

Banska Bystrica

29 – Braga

Ci spostiamo nel caldo Portogallo, a Braga. La terza città più grande del paese è un’elegante cittadina costellata di antiche stradine chiuse ai veicoli, disseminate di piazze e una splendida serie di chiese barocche. La città è anche una delle più antiche del paese. Il costante rintocco delle campane ricorda l’antica devozione di Braga al mondo spirituale. Le sue feste religiose, decisamente molto elaborate, sono famose in tutto il Portogallo. Il centro storico di Braga è pieno di caffè vivaci e boutique eleganti, alcuni ottimi ristoranti e bar informali che si rivolgono al pubblico studentesco dell’Universidade do Minho. Avventurandosi fuori città, si viene ulteriormente ricompensatз con una selezione di edifici religiosi e santuari altrettanto imponenti e un paio di idilliache cittadine di mercato situate sul fiume Lima. 

28 – Iași

Situata nella parte nord-orientale della Romania, vicino al fiume Prut che disegna il confine con la Moldavia, Iași vede ben pochз turistз durante l’anno. Chi raggiunge questa zona dell’europa lo fa con poche aspettative, ma dovrà ricredersi trovando una città studentesca giovane e vivace piena di bella architettura e musei interessanti da visitare. Incentrata intorno al Palatul Culturii (Palazzo della Cultura) un enorme palazzo neogotico con una stanza per ogni giorno dell’anno, Iași è una buona metà low-budget per un weekend fuori dalla norma.

Città da visitare in europa: Iasi

27 – Strasburgo

Con la loro architettura storica e l’atteggiamento accogliente le città in Francia hanno un fascino innegabile. Questo è vero anche per Strasburgo resa ancora più interessante dal fatto di essere bilingue. Nella città dell’Alsazia e sede ufficiale del Parlamento d’Europa, si trova anche uno dei quartieri medievali meglio conservati di Francia imperdibile da visitare (indicato dal fatto che l’intero distretto è un sito del patrimonio UNESCO). Visitate la leggendaria cattedrale di Notre Dame in arenaria, camminate nel quartiere di Grand Île pieno di autentiche case a graticcio, passeggiate attraverso uno dei tanti musei d’arte di Strasburgo o prenotate una visita al Parlamento Europeo. Se cercate una visuale particolare salite sul patio del Barrage Vauban. Non ve ne pentirete! 

Città da visitare in europa: Strasburgo.

26 – Trondheim

Lз appasionatз dell’aurora si avventurano nel nord dell’Artico, mentre la globalizzata Oslo attira la folla artistica. Tutto ciò che è in mezzo alla Norvegia viene spesso dimenticato. Vi consiglio tuttavia, di lasciare spazio per Trondheim, antica capitale del paese e la sua terza città più grande. Trondheim mette sulla tavola il più grande edificio medievale della Scandinavia, una cattedrale gotica stupefacente, una fortezza con vista sulla città e le tipiche case-palafitte coloratissime per farvi passare la giornata perfetta. La vivace vita notturna farà il resto. Se vi fermerete più di una giornata allora non perdetevi la natura mozzafiato del Trondheimsfjord. Trondheim ha tutte le carte in regola per offrire un weekend variegato e ricco di cose da fare.

25 – Lviv

Nessunə pensa mai all’Ucraina come metà turistica, la landa desolata nasconde però delle vere chicche. Lviv (Leopoli in italiano) conserva un centro storico da patrimonio dell’UNESCO, una mania per il caffè ed è piacevolmente poco frequentata da altrз turistз internazionali. Inoltre essendo l’Ucraina l’Ucraina, Lviv è una meravigliosa meta a budget low-cost. In città esplora il Castello Alto, la piccola cittadella e il centro barocco, in un ambiente sorprendentemente moderno e a tratti alternativo. Cerca il cortile dei giocattoli smarriti o la piazza del mobile sovietica, acquista della carta igienica con sopra la faccia di Putin o passeggia in uno dei bellissimi cimiteri. Insomma Lviv è piena di cose strambe da fare.

Città da visitare in europa: Lviv.

24 – Brasov

Brasov è un’altra città dell’europa che è ingiusto non visitare. Fondata nel 1211 dai Cavalieri Teutonici, Brasov è un ottima base per spostarsi lungo il verde transilvano. Brasov riserva un centro storico pittoresco, una frizzante vita notturna ed è una delle zone più famose del paese in cui sciare. Situata ai piedi dei carpazi e circondata da dolci colline, la città della corona viene spesso declassata e semplice campo base per esplorare Sibiu, Sinaia o Bran. Brasov tuttavia custodisce la più grande chiesa gotica di tutti i balcani, la prima scuola rumena e la famosa Rope Street, una delle strade più strette del mondo. Non dimenticate di scalare il Monte Tampa e ammirare la città dall’alto, anche in inverno la vista ti toglierà il respiro. Qui sotto per saperne di più!

23 – Dinant

La piccola cittadina di Dinant si trova nell’entroterra belga, dove la pianura lascia spazio a dolci colline. L’entrata a Dinant mette in chiaro sin da subito cosa aspettarsi: la Rocher Bayard è una strettissima spaccatura nella roccia creata per far passare appena una macchina. Dinant è ben nota per essere il luogo di nascita di Adolphe Sax, l’inventore del sassofono, per la storica battaglia di Dinant e per l’iconica cittadella arroccata su una roccia a strapiombo sul fiume. Appena al di sotto la gotica Notre Dame de Dinant crea un bel contrasto. Nei dintorni del centro abitato castelli, grotte, gole e rovine decorano il paesaggio pittoresco di campagna. Dinant si trova molto vicino al confine francese e lussemburghese, da tenere a mente.

Città da visitare in europa: Dinant.

22 – Lucerna

La città di Lucerna (Luzern in tedesco) è spesso una veloce tappa per la maggior parte delle persone che visitano la Svizzera. La città è ben nota per la sua splendida architettura medievale e per la sua posizione ai margini del Lago dei Quattro Cantoni, che si fa strada tra le appuntite montagne innevate. Una delle cose più popolari da vedere a Lucerna è il Ponte della Cappella (Kapellbrücke). Il memoriale del Leone Morente e il complesso medievale del Museggmauer sono anch’essi imperdibili.

Fuori città invece non finisce l’elenco di escursioni e punti panoramici sul lago dalla curiosa forma. Pilatusberg, Matthorn, Bürgenstock, Rigi Hochflue, Rooterberg, Stanserhorn, Niederbauen Kulm sono solo alcuni dei punti raggiungibili con diverse “intensità di fatica” per godere di una vista magica.

Lucerna.

21 – Vilnius

Vilnius è la capitale baltica che mi ha più stupito. Dalla magnifica Tallinn si sa cosa aspettarsi e Riga è quella che tra le tre mi ha entusiasmato di meno. Vilnius mi è sembrata un pò bistrattata eppure chiese ortodosse pompose in antiche stradine intatte, si alternano ai laceranti ricordi della perdita della guerra, come i musei dedicati all’Olocausto, ex ghetti, camere di tortura del KGB conservate e cimiteri pieni di morti in guerra.

Tuttavia Vilnius non è un pezzo d’antiquariato dell’Europa orientale. Tra gli incantevoli parchi e le sinagoghe, infatti, non manca la politic-streetart e un tocco punk nella micro-nazione autoproclamata della Repubblica di Užupio con i suoi pianoforti disseminati lungo il fiume. Vilnius mi sembra subito una città all’avanguardia in qualche modo.

Qui proseguiamo la nostra TOP 30! Andate avanti con le scoperte!


Condividi questo viaggio con altre persone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *