Aberdeen è conosciuta ai più per il suo petrolio e il suo colore granitico, ma per chi la vive è molto di più. La Granite City ottiene costantemente ottimi punteggi nelle liste delle migliori città in cui vivere nel Regno Unito, nonostante sia solo la 37° per popolazione.

Posizionata contro la frastagliata costa nord-orientale della Scozia, Aberdeen è circondata da paesaggi drammatici ricchi di eredità. Di nuovo in città, gli edifici di granito luccicano alla luce del sole in contrasto con le strutture più moderne. Una popolazione giovane mantiene la nightlife abbastanza animata, insomma è stato un ottima tappa durante il nostro tour in Scozia, di cui vi lascio di più qui sotto.

Mattino

Dedicate la mattina al centro. Partite dal His Majesty’s Theatre che insieme alla St Mark Church e alla Central Library costruisce un bel terzetto di palazzi tipici della Granite City. Nel “centro-centrissimo” della città troverete la St. Nicholas Church, esempio granitico del XIX secolo, e la Provot Skene’s House la più antica casa privata di Aberdeen, con parti risalenti al 1545. Poco oltre, il Marischal College, fondato nel 1593, si fuse con il King’s College per creare l’odierna Università di Aberdeen. L’università è collocata in un impressionante edificio dalla facciata gotica perpendicolare, si tratta della seconda struttura di granito più grande al mondo dopo il El Escorial di Madrid. 

Aberdeen: la Marischal College è tra cosa fare

La Salvation Army Citadel, sulla bella Mercat Cross, è l’ultima tappa prima di spostarsi con una passeggiata di mezz’ora verso la Old Aberdeen. Come un romanzo di Dickens che prende vita, la verdeggiante periferia della vecchia Aberdeen è collegata da strade tortuose e acciottolate e presenta alcune delle più belle architetture che la città ha da offrire con la Cattedrale di St Machar come migliore esempio. 

Suggerimento: pranza al Bonobo Cafè, il caffè veg è esploso l’anno scorso diventando una vera e propria istituzione ad Aberdeen.

Pomeriggio

L’area che circonda Aberdeen vanta diverse belle spiagge. Balmedie è probabilmente il litorale più adorato con la sabbia fine e dorata tra le dita dei piedi, arrampicarti sulle dune formate dal mare e dal vento.

Se invece il tempo fa schifo, come è successo a noi, godetevi un breve giro al Museo Tolbooth. Questa ex prigione è considerata una delle carceri del XVII secolo meglio conservate della Scozia. Visita gli spettacoli della storia locale per conoscere lo sviluppo del crimine e della punizione nel corso dei secoli e sbirciare all’interno delle celle del XVII e XVIII secolo

Una terza alternativa è una passeggiata a Footdee (pronunciato oltre ogni previsione “Fittie”) si tratta di una di quelle parti di Aberdeen che attirano i visitatori. Questo antico villaggio, nel trafficato porto era alloggio per i pescatori nell’800. Oggi ne ospita ancora alcuni con le loro famiglie, ma sono passati i giorni in cui reti si asciugavano sulle strade.

Cosa fare ad Aberdeen: visitare il villaggio dei pescatori di Footdee

Sera

Se l’esclusività è ciò che cerchi, allora 21Crimes è il posto che fa per te. Per raggiungere il bar segreto di Aberdeen dovrai mettere insieme degli indizi e usare una password, che viene cambiata regolarmente e rivelata a tempo limitato su Instagram, che verrà richiesta alla porta. No, non provare nemmeno ad aprire googlemaps, non è così facile. Certo, sembra un sacco di lavoro ma, per i suoi cocktail sapientemente miscelati e la compiacenza di varcare la soglia, ne vale la pena.

Se non avete tutta sta voglia, il Garage di Aberdeen è il locale preferito dagli studenti dell’università, questo club multi-room appena fuori Union Street è noto per i prezzi economici ed il loro friday-night.

Il Cheerz Bar and Club è invece l’unico club queer di Aberdeen, famoso per le sue acclamate performance di drag e per il teatro musicale. Organizzati da favolose drag queen, ospitano serate di karaoke e quiz sette giorni alla settimana.


Condividi questo viaggio con altre persone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *