Con 325 ​​giorni di sole all’anno e temperature tra i 20 e i 27 gradi Agadir si è costruita la reputazione di una destinazione perfetta per з turistз. Tuttavia, Agadir non è una rappresentazione tipica di come immagate il Marocco.

Completamente ricostruita dopo un devastante terremoto, Agadir è diventata una città moderna con edifici moderni e caffè in stile europeo, quasi una località turistica mediterranea. Agadir può essere una perfetta introduzione al Marocco per chi non ama viaggiare in modo indipendente.

Vista dalla Kasbah sul porto di Agadir, in Marocco.

Cosa visitare ad Agadir?

La spiaggia e la marina

La spiaggia nella città di Agadir è pulita, con docce (esterne) e guardie. Molti hotel hanno le proprie zone private. Tuttavia, la spiaggia è spesso affollata, tuttз consigliano di raggiungere le spiagge fuori città, come quella di Taghazout o lungo il parco Souss-Massa (di cui vi abbiamo parlato qui).

La Marina di Agadir è la parte più moderna tra la spiaggia e il porto commerciale. Questo piccolo porto dispone di appartamenti per vacanze, bar e ristoranti; inoltre ci sono anche noti negozi di abbigliamento e marchi. Insomma un luogo alla moda per una passeggiata non tanto diversa da una qualsiasi città europea.

La collina della Kasbah

La migliore vista della città è dalla collina della Kasbah all’estremità nord della baia. La Kasbah è stata costruita nel XVI secolo ed è l’unico monumento storico rimasto in città. Oggi è principalmente un muro con alcune rovine all’interno, ma l’entrata è libera e il panorama suggestivo. Fuori dalla Kasbah ci sono bancarelle di souvenir e a fianco gli immancabili cammelli da cavalcare.

Medina di Agadir

La Medina è il progetto di un architetto italiano Coco Polizzi. E’ dovuta a lui la ricostruzione, nel 1992, della Medina distrutta. Tutti gli edifici sono nuovi ma progettati in modo tradizionale marocchino con molti dettagli da scoprire. Devo dire che purtroppo camminandoci si ha comunque l’aria di un artefatto, non c’è nulla da comparare con la medina di altre città del Marocco come Marrakech o Fez. Qui potete trovare piccoli negozi artesiani e tanti alberi di eucalipto per godervi l’atmosfera all’ombra.

Souk el Had

Questo souk è veramente molto grande. Essendo un po’ distaccato dal centro il numero di turistз che lo raggiungo è limitato, ma non vuol dire che siano del tutto assenti. La gente del luogo che fa la spesa quotidiana è comunque in sovrannumero. È suddiviso in diverse sezioni: una per i prodotti artigianali, un’altra per i vestiti, una per le spezie e così via. Ad ogni passo che farete, inciamperete in un qualche prodotto all’Argan.

Animali

Ad Agadir non perdetevi il parco dei coccodrilli. Questa bellissima riserva è un paradiso per i rettili. Il parco è stato originariamente creato come parte di un progetto di conservazione per proteggere i coccodrilli del Nilo. È stato un enorme successo e ora ospita diverse generazioni di crocs. Nel centro città invece si trova la valle degli uccelli, un parco ideale per le famiglie con cascate e animali di ogni tipo, non solo uccelli. A dirla per essere “polite” uno specchio per le allodole da saltare senza problemi.


Condividi questo viaggio con altre persone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *