A prima vista, la città bavarese di Norimberga potrebbe apparire come solo un’altra città medievale con un castello, non molto diversa da centinaia del suo genere in tutta Europa. Tuttavia, se si fa lo sforzo di conoscerla, si rimarrà sorpresi di che tesoro sia davvero. La città è ricca sia di storia e cultura ma anche di vita notturna, permettetemi di dire cosa non scontata in Germania. Ha più che sufficienti attrazioni per tenervi deliziosamente occupati per un weekend, ma esplorando i dintorni potreste prolungare il vostro soggiorno. Approfondisci con noi la capitale storica della Franconia e sarai ricompensato con esperienze estremamente divertenti e uniche in questa bellissima città

Kaiserburg Schloss

Il Castello si compone di una gruppo di strutture fortificate. Quella più antica risale all’anno 1000. La Cappella Imperiale dal punto di vista architettonico, è l’edificio più importante del borgo. Costruita nel XIII secolo, è una doppia cappella romanica composta da due cappelle una sopra l’altra e collegate solo attraverso un’apertura nel soffitto, rappresentando così i livelli gerarchici nella società medievale. La Sinwellturm con i suoi 85 metri domina la città antica. Qui per i ticket.

Historischer Kunstbunker

Appena sotto il Castello si snoda una serpentina di cunicoli segreti. Servivano durante la seconda guerra mondiale a nascondere e preservare ritratti e beni culturali di valore.

Le mura medioevali

La caratteristica principale della città sono le mura del XIV secolo, che nonostante la 2° Guerra Mondiale, sono rimaste in gran parte del loro perimetro intatte. In questo Norimberga mi ha ricordato in qualche modo Tallinn. Due centri medioevali in cui non è difficile ridisegnare con i propri occhi come doveva esser eun tempo la città. Dalla Fürther Tor si ha probabilmente la visuale migliore, si vede il castello e le mura che in salita lo cingono.

Henkersteg Weinstadel

Henkersteg è una passerella sul fiume risalente al 1457, anche se quella attuale è una ricostruzione post guerra del 1954, che collega Uschlittplatz a Henkerturm. Serviva al buoia della città per raggiungere le sue stanze, viveva infatti proprio sul ponte coperto che collega le due torri ai lati del fiume Pegnitz. Ora nella torre sull’isoletta è ospitato il Henkerhaus Museum, un museo sulla storia criminale della città. La zona è a mio parere la vera sorpresa della città, arrivare sul Maxbrücke e non sapere più dove guardare. Da ogni lato del ponte si ha una bellissima visuale, un angolo antico della città quasi intatto. Passeggiate lungo la Kettensteg sotto la Schlayerturm.

Albrecht Dürer House

Il leggendario artista rinascimentale Albrecht Dürer risiedette in questa casa dal 1509 fino al suo ultimo respiro nel 1528. La sua casa è ora un museo che conserva amorevolmente l’opera della sua vita. Entra per vedere copie di alcuni dei suoi lavori più importanti, in particolare le sue famose mappe.

Weißgerbergasse

La strada è un esempio medioevale della città salvato dai bombardamenti della guerra. Prende il nome dai conciatori di pelli bianche che vendevano qui le loro pelli lavorate finemente.

Norimberga cosa fare: visuale della Weissgerbergasse

Ehekarussell e Jakobsplatz

Sotto la Weißer Turm si trova l’Ehekarussell: la fontana che nell’84 diede scandalo appena installata è oggi bisognosa di una visita. Poco oltre si aprirà Jokobsplatz con da un lato la modesta Jakobskirche, dall’altro la ben più imponente Elisabethkirche che al suo interno presenta un sontuoso altare e un imponente organo.

St. Lorenz Kirche e Karolinenstraße 

Se siete nel weekend a Norimberga, ricordatevi che la domenica sarà tutto chiuso. Partite dalla St. Lorenz Kirche uno dei migliori esempi gotici della città, scrupolosamente ristrutturata secondo i piani originali dopo la distruzione avvenuta in guerra. Approfittate poi della via dello shopping che vi porterà sino alla Weißer Turm.

View this post on Instagram

Nürnberg: morning / noon

A post shared by Andrèe (@laekna_sarin) on

Handwerkerhof

L’ex arsenale della città, protetto dalle mura, è dal 1971 sede degli artigiani di Norimberga che presentano il proprio lavoro nelle casupole di una volta, in un triangolo in centro città che catapulta il visitatore indietro nel tempo.

Hauptmarktplatz, Frauenkirche e il centro

La piazza principale del mercato si apre di fronte alla Frauenkirche, la chiesa di Nostra Signora, un altro esempio gotico del XIV secolo, che conserva sculture e pezzi di valore al suo interno, alcuni di essi purtroppo parzialmente ristrutturati nel dopoguerra. Nella piazza, la Schöner Brunnen (Bella Fontana) si erge come una guglia gotica alta 19 metri e rappresenta una delle più belle fontane d’Europa. Nel corso della storia, la fontana è stata restaurata più volte e in seguito ricostruita. Oggi quella che vedete è una copia in calcare realizzata nel 1903 e installata nel 1912 e protetta da uno strate di calce durante la guerra. I resti autentici sono conservati nel Germanisches Nationalmuseum. Poco oltre, prendere il Museumbrücke per vedere uno degli scorci più famosi di Norimberga.

View this post on Instagram

Close be4 quarantine.

A post shared by Andrée (@perfectplaces.travelblog) on

Sebalduskirche

Insieme alla Lorenzkirche e alla Frauenkirche è la chiesa più importante della città e delle tre è la più antica. Venne costruita in 50 anni dal 1225 al 1275. All’inizio era progettata come una Basilica Romana, ma nel XV secolo pesanti aggiunte l’anno trasformata nella struttura gotica visibile oggi.

Documentation Center – Nazi Party Rally Grounds

Vale la pena spostarsi dal centro per recarsi a questo museo. Si trova nell’ala nord della Congresse Halle, la grande sala dei congressi del partito nazista all’interno dell’area raduni rimasta incompleta a causa della seconda guerra mondiale. Qui il visitatore viene trasportato nel periodo più buio del paese. Il Nazismo e l’Olocausto vengono esposti al massimo nell’installazione “Fascino e Terrore“, per alcuni forse troppo dura da vivere, ma necessaria. Se ne uscirà da qui con un’idea chiara di cosa è accaduto in quell’epoca e del ruolo cruciale che Norimberga ha svolto.

Tour dei sotterranei medievali

Alla fine del XIV secolo a Norimberga, c’erano più di 40 fabbriche di birra per una popolazione di circa 30.000 persone. Un regolamento del consiglio comunale richiedeva a tutti coloro che volevano produrre birra e venderla di avere la propria cantina per la fermentazione e la conservazione della birra. È questa legge medievale che ha prodotto le cantine storiche scavate nella roccia di oggi. Più di 20.000 m² di cantine creano il più grande labirinto contiguo di cantine della Germania meridionale. Scoprite qui le affascinanti cantine.

The Lady Nightwatchman

Lady Nightwathman Tour da la possibilità al visitatore di vivere Norimberga da un altro punto di vista, non solo perchè il tour è notturno, ma anche perchè viene guidato da Lady Nightwatchman. Vestita con mantello e cappello, armata di corno, lanterna e alabarda la signora della notte vi guiderà attraverso il passato movimentato di Norimberga.


Condividi questo viaggio con altre persone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *