La cultura del Marocco si compone di molte cose: cibo, canti, prodotti di bellezza, ma anche le abitazioni sono una forma culturale importante. Spesso nel nostro viaggio in marocco abbiamo sentito termini differenti: la Kasbah di Skoura ma la Ksar di Ait Ben Haddou. Allora mi sono chiesto quale fosse la differenza e ho iniziato ad indagare. Continuate a leggere per chiarificarvi la mente!

Vi lascio sotto cosa abbiamo visto noi in 9 giorni on the road in Marocco, non perdetevelo!

La Kasbah (pronuncia: Kasabah) significa letteralmente parte centrale di un villaggio o cittadella. Sono situate solitamente lungo le vecchie vie dellз mercantз, erano sede del capo della zona che aveva il compito di difendere il villaggio dagli attacchi esterni con le sue fortificazioni, spesso possedevano infatti alte mure o si trovavano nelle vicinanze dei porti (Essaouira). Telouet, Tagountaft e Tizourgane tra le più belle. Qui sotto la Kasbah di Skoura.

Cultura Marocco: la Kasbah di Amridil nelle vicinanze di Skoura.

Le Ksars (Maghreb: Ksar, Standard Arab: Qasar, Latin: Castrum) si differenziano in quanto sono interi villaggi fortificati con costruzioni in argilla, sabbia e paglia una attaccata all’altra. Sono situate principalmente in Marocco, Algeria e Tunisia arroccate spesso nelle montagne vicine all’acqua, difese da un unico muro continuo. Di solito nelle vicinanze delle Ksars si trovano le Ghorfa, costruzioni a volta, anche su più livelli, adibite a conservare il grano; a Ksar Ouled Soltane, Sud Tunisia, ve ne è un bellissimo esempio.

Cultura Marocco: Ksar Ouled Soltane.

I Riad sono invece delle case che posseggono un cortile o giardino interno a volte arricchite da fontane. Pensandoci l’architettura dei Riad rispecchia i valori tradizionali della cultura del Marocco e in generale di quella musulmana: il punto focale è all’interno verso la famiglia, la protezione dagli sguardi indiscreti è rappresentata dalle piccole finestre verso l’esterno. Molti sono oggi adibiti ad Hotel o B&B tramite i principali siti di prenotazione ci si può dormire anche a bassa prezzo.

Cultura Marocco: una piante di un Riad.

Condividi questo viaggio con altre persone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *