L’Armenia e la sua cucina hanno una lunga storia. Tra le molte cose lз armenз sono orgogliosз delle loro tradizioni culinarie. A Yerevan non è stato complicato mangiare vegano e vegetariano tra le tipicità armene. Ma per з carnivorз che leggono non temete, abbondano anche i prodotto animali. Ecco una lista di cosa dovete assolutamente mangiare a Yerevan.

Dolma da Dolmama (anche Veg & Veget)

Dolma è fatto di carne macinata (maiale, manzo o una miscela di entrambi) o verdure avvolte in foglie di vite fresche. Nell’antica lingua urartiana, la parola “doli” significava “una foglia di vite“. Oggi ci sono vari tipi di Dolma in Armenia e il paese ha persino un festival speciale dedicato a questo piatto nazionale. Alcune delle varietà sono uniche nel paese e non si sono ancora diffuse in altri paesi.

Come suggerisce il nome del luogo, Dolmama è specializzato in dolma. Dalla sua apertura nel 1998, offre ricette autentiche. Dolmama è un po’ diverso dal resto dei ristoranti che servono lo stesso pasto: invece della carne macinata, il ripieno è costituito da un pezzo di controfiletto con peperoncino e rosmarino.

Cosa mangiare a Yerevan

Khash da Mer Gyugh

Il Khash è un piatto tradizionale apprezzato non solo in Armenia, ma in Albania, Afghanistan, Bosnia ed Erzegovina, Georgia, Bulgaria, Grecia, Turchia, Mongolia, Iraq e Iran. Khash è un piatto di parti di pecora o mucca bollita, potrebbero includere i piedi, la testa e lo stomaco. Il nome ha origine dal verbo armeno “xašel“, che si traduce in “bollire“. Tradizionalmente in Armenia si consuma con il Lavash. Quando ordinate il Khash, assicuratevi di aggiungere l’aglio e il sale subito prima di mangiarlo. Togli i piedini dal piatto o dalla ciotola, mettili su un piatto separato e coprili con Lavash per tenerli al caldo.

Per chi non si lascia intimorire come noi dalla carne bollita, il Mer Gyugh, chiamato anche Our Village, è perfetto. Differentemente da altri ristoranti locali, Our Village serve Khash solo stagionalmente, poiché il ristorante si concentra sull’utilizzo solo degli ingredienti più freschi

Cosa mangiare a Yerevan

Ghapama al Topia Restaurant (Veg)

Spesso preparato nel periodo natalizio, il Ghapama è un piatto di zucca ripieno. L’interno della zucca viene rimosso, quindi viene farcita con riso bollito e frutta come mela, albicocca, datteri, prugne e uvetta insieme alle noci. La zucca viene cotta finché non si ammorbidisce.

Il Topia Restaurant è un locale di classe in pieno centro, non lasciatevi intimorire dagli interni chic, per le tasche di noi europeз è tutto arrivabile. Se siete in Armenia da fine Ottobre a Gennaio avrete buone possibilità di trovarla.

Manti al Dari Pandok (anche Veget)

Manti (o mante) è un piatto tradizionale di gnocchi di carne. Gli gnocchi sono cotti al forno con carne macinata di manzo o agnello all’interno. Viene servito con yogurt all’aglio o salsa di pomodoro. In alcuni ristoranti si trova anche l’alternativa vegetariana con verdure.

Uno dei ristoranti migliori di Yerevan, talmente buono che noi ci siamo andati due volte a mangiare, il Dari Pandok è una calda taverna locale. Musica tipica rallegra l’ambiente e prelibato cibo riempie la pancia. La scelta è varia e oltre ai Khinkhali al Pandok si trovano anche i Manti, anche in una sorprendentemente buona alternativa vegetariana.

Gata (Veget)

Questa è una tipica pasticceria armena, molto comune in tutto il paese. Si tratta di una torta di grandi dimensioni, un grande malloppo di crema, uova, burro e quant’altro, diciamo non facilissima da buttar giù, anche se deliziosa. Ogni regione o città ha la sua varietà di Gata, rendendola in una varietà di dimensioni, forme e decorazioni.

La Gata si trova facilmente al di fuori di qualsiasi luogo turistico e in qualunque mercato, soprattutto la domenica. Nei ristoranti in cui trovate la Gata come dessert, non aspettatevi ovviamente un intera fetta, spesso ve ne verranno serviti infatti dei pezzi.

Harissa al Dalan Art Gallery Cafe (anche Veget)

L’harissa è un porridge denso a base di grano spezzato arrostito o essiccato a cui può essere aggiunta la carne (agnello o pollo). La chiave per creare una gustosa Harissa risiede nel suo lungo processo di preparazione .

Tra vigneti, porcellane preziose e camini pomposi il Dalan è uno degli spiazzi a mio parere più belli di Yerevan, dove tra mostre d’arte, vernissage e piccoli concerti si può consumare dell’ottimo cibo. Provate qui l’Harissa è ottima.

Cosa mangiare a Yerevan

Condividi questo viaggio con altre persone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *